Perché è stato realizzato il ?

Perché ci sono tante schede di sviluppo o didattiche che però, pur essendo ottimi prodotti, hanno i loro limiti o difetti. Alcune schede sono semplici ma sorpassate, altre sono semplicissime da usare, si possono ottenere risultati in tempi brevi ma non servono per imparare qualcosa che può essere utile per lo studio o per il lavoro, altre sono complicate da utilizzare, altre non hanno strumenti di sviluppo gratuiti o, se ce li hanno, sono macchinosi da utilizzare. A fronte di tutto questo abbiamo deciso di fare una scheda semplice, economica, con un microcontrollore potente, che abbia software di sviluppo seri che utilizzano linguaggi standard (C e assembly) gratuiti, in modo da imparare qualcosa di veramente utile e non avere problemi per farla funzionare e sviluppare i propri progetti.

Per chi è stato realizzato?

Per tutti coloro che vogliono imparare ad usare i microcontrolli in generale, che non vogliono perdere tempo nello studio di pseudo-linguaggi di dubbia utilità, che vogliono ottenere, tramite la sperimentazione, un bagaglio di conoscenza che serva anche per gli altri microcontrollori che adotterà in futuro. Ottima per chi insegna i microcontrollori anche a livello scolastico, oppure per chi conosce già il microcontrollore che la scheda utilizza e desidera sviluppare velocemente prodotti e applicazioni.
Non va bene per quelli che cercano una specie di giocattolo che dia l' impressione di fare il micrcontrollista. Chi cerca la "pappa pronta", chi non ha voglia di metterci un minimo di impegno per imparare, che vuole tutto e subito è meglio che cerchi altrove perché questo non è il posto giusto dove cercare, e questa non è la scheda da utilizzare. Di giocattoli ce ne sono tantissimi in giro per la rete, basta cercarli, se ne trovano a bizzeffe.

Chi c'è dietro al ?

Dietro a tutto questo c'è , una nutrita comunità di professionisti, hobbisti evoluti, insegnanti, ingegneri elettronici ed informatici animati da buona volontà, che spendono parte del tempo per fare qualcosa di utile per chi vuole o ha bisogno (per motivi di studio o di lavoro) di imparare. In questo caso particolare per chi è interessato ad imparare ad usare i microcontrollori nel modo giusto, per chi li sta studiando a scuola, per chi vorrebbe un domani lavorare nel settore dello sviluppo dei sistemi embedded.

Quanto costa il e come me lo posso procurare?

Il prezzo è volutamente basso affinché non sia un problema (sopratutto per i giovani). I software per lo sviluppo dei programmi sono gratuiti ed alcuni funzionano su tutte le piattaforme (Win, Linux, Mac). Se si ha esperienza di elettronica lo ci si può costruire da se. Si può comprare online già montato e collaudato, oppure comprare il solo circuito stampato e/o il kit di componenti e montarselo da se, oppure farselo da soli, anche su millefori.
Il si può acquistare montato collaudato e con il bootloader programmato nel negozio online della SANGON o direttamente a QUESTO LINK

Cosa si può fare con il ?

Il microcontrollore montato a bordo della scheda permette di fare praticamente di tutto: si va dal semplice circuito con display, sensori, led e tasti, linee seriali, per fare misurazioni, fino a simulare i PLC, realizzare sistemi domotici, robotica, attrezzature di collaudo, sviluppare apparecchiature per USB come pen drive, periferiche di gioco, accessori per PC. L' unico limite è la fantasia. Probabilmente non va bene per costruire un sistema automatico di guida per navi spaziali o applicazioni che hanno bisogno di velocità mostruose che solo i microcontrollori a 32 possono dare.

Cosa bisogna sapere per usarlo?

L' ideale sarebbe conoscere un po' di elettronica di base, anche solo per inserirlo in una breadboard e farci gli esperimenti. Avere almeno un' infarinatura di programmazione in linguaggio Assembly o, ancora meglio, in C sarebbe la cosa migliore. Se invece si conoscono sia l' elettronica che il C la strada è tutta in discesa.

Se non conosco niente di elettronica?

Le stesse persone che contribuiscono al progetto del partecipano attivamente nel forum di che annovera fra i suoi partecipanti ingegneri, professionisti ed insegnanti che sono veri e propri guru dell' elettronica, elettrotecnica, automazione industriale, matematica e fisica. E' il posto giusto per iniziare a conoscere l' elettronica, per avere consigli e per avere aiuto per studi scolastici (molti studenti universitari e non lo hanno preso come punto di riferimento).

Ci sono corsi sul ?

Ci sono diversi tutorial e corsi che vanno dalle cose più semplici e banali come collegarlo al PC, come realizzare il primo progetto, come usare il software per lo sviluppo e via via crescendo fino a notevoli livelli di complessità. Il progetto è in continua evoluzione quindi il numero di articoli, tutorial e corsi aumenta continuamente.

Ci sono schede più facili da usare di questa?

Si, come accennato prima, ci sono in commercio schede fatte a posta per ottenere risultati immediati. Purtroppo con queste schede non si impara niente di buono o si impara molto poco se non utilizzare la scheda ed i suoi accessori. Questo è invece un progetto serio, anche se può essere divertente non è un gioco o un gadget tecnologico, è una cosa seria.

Quale è il vantaggio di usare il ?

Il vantaggio non sta nella scheda ma nel progetto in se, nella comunità che lo segue ed i contributi che ognuno da. La scheda è solo il supporto, è il circuito a cui si fa riferimento per gli esperimenti ed i programmi, soprattutto per quelli didattici.

Mi può essere utile per il lavoro?

Certamente! Lo scopo del progetto, nella parte rivolta a coloro che non conoscono i microcontrollori, è proprio quello di dare informazioni e conoscenze professionali partendo con il piede giusto, imparando seriamente quello che serve davvero e che il mondo del lavoro richiede. Sicuramente aumenta il bagaglio di conoscenze e sappiamo bene che le conoscenze si traducono in opportunità.

Cosa devo fare per iniziare ad usarlo da subito?

Visitare la pagina Come Iniziare. In quella pagina ci sono tutte le informazioni per attrezzarsi ed iniziare ad utilizzare il .

Non ho il PicKit3 ma ho il PicKit2, posso usarlo per fare debugging?

Purtroppo il PicKit2 non supporta il PIC18F47J53. Non è escluso che in futuro la Microchip rilasci una nuova versione del firmware. Maggiori informazioni si possono trovare sulla pagina del PicKit2 nel sito della Mirochip.

Per quale motivo è stato scelto come microcontrollore il PIC18F47J53?

La scelta del microcontrollore è cruciale. In mercato esistono microcontrollori di tutti i tipi, quello che si è cercato di fare è trovare un microcontrollore adatto sia per il principiante che per il professionista, che fosse supportato da uno o più validi sistemi di sviluppo gratuiti, che contenesse un nutrito numero di periferiche semplici da utilizzare, e che si potesse programmare sia in assembly che in C. L' hardware si basa su un microcontrollore PIC18F47J53 della Microchip. Tale scelta è stata dettata da una serie di motivi:
  • E' un 8 bit, quindi facile da comprendere e programmare sia in Assembly che in C. Per imparare seriamente i microcontrollori è necessario avere almeno un' infarinatura di programmazione in Assembly. Microcontrollori potenti e complessi sono difficili da programmare in Assembly quindi non adatti per imparare da zero. Il C è il miglior linguaggio per lo sviluppo di programmi per microcontrollori, la sua conoscenza è una risorsa. Riteniamo che quello che bisogna evitare siano i linguaggi ad hoc, utili per ottenere risultati ma che non insegnano niente, che non danno una vera formazione.
  • Si possono utilizzare diversi sistemi di sviluppo, per la maggior parte gratuiti. La disponibilità di buoni sistemi di sviluppo (possibilmente con IDE integrato) evita complicazioni e rende più semplice l' approccio.
  • 128 KB di memoria FLASH permettono di implementare applicazioni di grande complessità. Purtroppo molti sistemi e microcontrollori adottati per l' uso didattico sono limitati. Si è cercato di superare questa limitazione individuando un microcontrollore con una grande memoria di programa.
  • Molte periferiche, potenti, evolute e facili da utilizzare. UART, SPI, I2C, timer per generazione di PWM ed altro ancora, permettono di fare molte esperienze utili non solo per questo specifico microcontrollore ma tali esperienze saranno utili per tutto.
  • E' dotato di interfaccia USB 2.0 che permette lo sviluppo di applicazioni molto interessanti. Per chi vuole cimentarsi in applicazioni complesse e stimolanti l' USB è di sicuro il top.
  • E' già presente una gran quantità di firmware fornito dalla Microchip Library for Application. Gli esempi e le applicazioni fornite dalla casa sono tantissime, un valido supporto sia per lo studio che per la progettazione di prodotti da immettere sul mercato.
(torna alla home page)